.
Annunci online


Tarcisio Merati, Senza titolo


A tutti gli uomini liberi e forti, che in questa grave ora sentono alto il dovere di cooperare ai fini superiori della Patria, senza pregiudizi né preconcetti, facciamo appello perché uniti insieme propugnino nella loro intierezza gli ideali di giustizia e libertà.
 

Luigi Sturzo, Appello ai liberi e forti



Circolo Culturale

Andreino Carrara

Bergamo

Manifesto


Newsletter

Per iscriverti alla Newsletter di Liberi e forti e rimanere sempre aggiornato, invia un messaggio vuoto con oggetto ‘Iscrizione alla Newsletter’ a com.andreinocarrara@libero.it


Collegamenti







 



Disclaimer

 

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.

 

Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

14 marzo 2008
VOTO UTILE? A CHI?
 



L'aula di Palzzo Montecitorio



di Nicola Carrara

Voto utile e bipartitismo. Fini, Veltroni, Cofferati, Berlusconi, Fassino, Gasparri ed altri colleghi di partito hanno finalmente individuato i nuovi dogmi del loro agire politico.

Il vuoto ideologico ed ideale fa emergere di volta in volta, a seconda delle opportunità del momento, nuove parole d’ordine: è la volta del voto utile e del bipartitismo.

E’ l’affermarsi del pensiero debole che interpreta l’azione politica sganciata da una riflessione culturale sulla persona e sulla società ed orientata unicamente al conseguimento del potere fine a se stesso. Potremmo definirlo nichilismo politico.

L’azione politica è fondata sulle suggestioni e sul consumo di novità, slogan e sondaggi.

La stampa nazionale asseconda questi aspetti evidenziandone gli elementi utili alla spettacolarizzazione.

Noi, che siamo cresciuti ispirandoci ad una tradizione politica e culturale che favorisce la partecipazione alle scelte, che rifiuta la verticalizzazione del potere e vede i rischi di un’eccessiva personalizzazione, dobbiamo, con sobrietà e tenacia opporci a questa impostazione in cui due leader monopolizzano il confronto elettorale: se ben notate anche gli altri leader di partito del PD e del PDL sono quasi spariti.

Questa campagna elettorale propone finalmente un nuovo soggetto di Centro nato dall’incontro tra l’UDC e la Rosa Bianca: noi crediamo che questo nuovo soggetto possa interpretare al meglio l’agire politico che ha come scopo ultimo: la risposta ai bisogni della persona nella sua relazione con la società.




permalink | inviato da liberieforti il 14/3/2008 alle 18:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 41594 volte